14 | 16 dicembre 2018

Parco del Castello AQ

Ospiti

Claudio Arbore

Geografo ed esperto di politiche di promozione territoriale, Claudio Arbore – da sempre amico del Festival – presiederà domenica 16 dicembre alle 17.30 presso l’ Auditorium del Parco, il dibattito:  “Dal Peccato all’Inferno. Storie di ghiaccio sulle cascate d’Appennino” .
La prima salita della cascata del Peccato (1991) e quella delle cascate della Valle dell’Inferno sul Gran Sasso (2012) delimitano idealmente una ventennale storia di ricerca e di esplorazione sulle cascate di ghiaccio dell’Appennino Centrale.
Tra sogni e tormenti, amicizie e solitudini, Claudio Arbore racconterà le fil glacé che per molti anni ha dato senso a questa ricerca.

Breve Bio

Claudio Arbore, geografo, è project manager nella cooperazione internazionale e si occupa di processi di sviluppo locale e di pianificazione territoriale in aree protette africane, particolarmente sotto il profilo turistico.

Dal 2003 al 2007 ha svolto attività di ricerca sotto la direzione scientifica di Angelo Turco nel quadro dei Programmi ECOPAS ed AGIR dell’Unione Europea in Africa Occidentale, lavorando in particolare in Guinea, Guinea Bissau, Niger, Burkina Faso, Benin.

Dal 2008 al 2015 ha coordinato i progetti di sviluppo “EcoGuiné” ed “EcoCantanhez” (Programma ANE dell’Unione Europea) nel Parco Nazionale di Cantanhez (Guinea Bissau).

Nel 2015 ha coordinato l’equipe di tecnici e ricercatori impegnati nell’implementazione del sistema di monitoraggio delle aree protette della Guinea Bissau (SNAP GB) nel quadro dell’omonimo progetto dell’Instituto da Biodiversidade e das Áreas Protegidas da Guiné Bissau (IBAP).

Dal 2012 al 2016 è stato componente del comitato di gestione dei progetti Cacheu Caminho de Escravos (Programma ANE UE Cultura) e Nubanale (UE Sicurezza Alimentare) in Guinea Bissau.

Attualmente è project manager del progetto “Cacheu de si cultura i istoria” (Programma cultura ANE dell’Unione Europea) per l’implementazione del “Memorial da Escravatura e Tráfico Negreiro de Cacheu”, di cui è attualmente responsabile scientifico.

In parallelo ha partecipato ai Progetti di ricerca promossi e guidati da Angelo Turco e Marco Maggioli nel campo della pianificazione territoriale in Africa e in Europa, collaborando a molteplici iniziative didattiche ed editoriali. 

Commenta!